Debuttano in Italia due nuovi whisky giapponesi: Kamiki e Fuji Sanroku

Debuttano in Italia i whisky giapponesi Kamiki che, per la prima volta, saranno in degustazione a Roma per la settima edizione del “Roma Whisky Festival by Spirit of Scotland”, nello spazio “Rinaldi 1957”. Il nome KAMIKI è composto dalle parole giapponesi “KAMI” che significa “DIO” e “IKI” che significa “RESPIRO” e deriva da Ōmiwa, uno dei più antichi santuari shintoisti del Giappone (a Nara), tempio tutelare dei produttori di alcolici giapponesi.
Kamiki è un blended whisky di malto, non filtrato a freddo, creato in lotti limitati (small batch) con rari whisky al malto giapponese, miscelati con pura acqua di sorgente giapponese, di alta qualità.  Kamiki è il primo whisky al mondo con finitura in botti di cedro giapponese, per secoli utilizzato nella costruzione dei templi e chiamato “Yoshino Sugi”, considerato il miglior legno per la produzione di botti per le bevande giapponesi, grazie al suo profumo rinfrescante. È anche noto per la sua piacevole consistenza morbida che aiuta a calmare la mente e il corpo. Perfettamente bilanciato, stupisce per le note di erica, miele, prugna giapponese, rovere, torba, sentori di sandalo e tè verde.
Prodotto da Yoshino Spirits a Osaka, Giappone, è disponibile in bottiglia da 50 cl. con cartiglio rosso sul collo e gradazione alcolica a 48% vol., ed ha già vinto premi importanti quali la medaglia d’oro al San Diego Spirits Festival e al Global Spirit Awards di Las Vegas, oltre all’importantissima medaglia d’argento all’International Wine & Spirit Competition IWSC 2017.

Altra novità è il whisky Fuji Sanroku, il cui nome significa “ai piedi del Monte Fuji”, prodotto dalla Fuji Gotemba Distillery, di proprietà del Gruppo Kirin. La distilleria è immersa nella natura del Monte Fuji, a 620 metri s.l.m. con aria pulita, umidità moderata e acqua pura, zona ricca di minerali: tutte condizioni perfette per la produzione di whisky. La distilleria realizza tutti i processi di produzione, dall’infusione (mashing) all’imbottigliamento. È la più grande distilleria di whisky al mondo.
Blended whisky non filtrato a freddo, di alta qualità, formato da grain whisky di medio-alta forza e da single malt in ristretta parte, provenienti da malto torbato. Il prodotto riposa in botti ex-bourbon per almeno 3 anni.  Al naso abbiamo note di torta di mele, pere cotte, vaniglia. Al palato caldo e leggermente pungente con note di mela, cereali, biscotti e pepe nero.   Capacità: 70 cl. Gradazione Alcolica: 50% alc. vol.  Kamiki e Kirin in Italia sono venduti e distribuiti esclusivamente da Fratelli Rinaldi Importatori (www.rinaldi.biz).

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather