Follador fa debuttare al Prowein il suo Prosecco Brut Nature 2017 col 30% di solfiti in meno

Follador ha lanciato il suo nuovo Prosecco Brut Nature Millesimato Pas Dosé in tempo per ProWein che si svolgerà a Düsseldorf  dal 18 al 20 marzo. Il nuovo spumante è descritto come avente “una struttura importante e armoniosa” con aromi di “mela verde, pera, lime, agrumi e fiori freschi “.  Secondo quanto riporta “The Drink Business” per Follador è un vino “che rappresenta l’eccellenza del territorio”. Pur puntando su chi predilige il vino secco, il marchio afferma che “conquisterà anche il palato più abituato all’asciutto”.  Come gli altri vini del produttore, il Brut Nature è stato realizzato con il “metodo Gianfranco Follador”. Il metodo impiega il sistema Krios che utilizza gas criogenico inerte per ridurre la temperatura delle uve, eliminando l’aria dalle uve pigiate ed eliminando gli effetti sfavorevoli dell’ossigeno sul vino nella fase di pressatura.
Questo processo ha permesso a Follador di ridurre del 30% il livello di solfiti utilizzati nei suoi vini.
Affermando di essere il primo produttore di Valdobbiadene a sperimentare con il sistema Krios, Follador ha ora registrato l’intero processo con il nome di “Metodo Gianfranco Follador”.
Dall’annata 2017, tutti i Prosecco di Follador, prodotti in quattro DOCG nella zona di Valdobbiadene nelle categorie Cuvée, Cartizze, Brut e Extra-Dry “Torri di Credazzo”, saranno sottoposti al sistema Kyros.
Parlando al business delle bevande lo scorso anno a ProWein, Cristina Follador, direttore vendite e marketing, ha dichiarato: “La prima volta che abbiamo utilizzato il sistema Krios è stato nel 2015 per alcuni vini e anche per il 2016, e ora sarà applicato a tutte le annate. Al consumatore piace la qualità, ma se dici che è anche più naturale è meglio. Alla gente piace badare alla propria salute molto più che in passato. Quindi abbiamo lavorato molto per fornirlo. Siamo stati i primi a farlo, ma quando qualcosa va bene ce ne saranno altri. Va bene perché significa che abbiamo seguaci “.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather