ProWein 2018: ecco il programma dei maggiori eventi per i professionisti del vino. 6.700 gli espositori: è record!

Il programma quadro della ProWein 2018 è così variegato quanto lo sono i circa 6.700 espositori provenienti da 61 paesi e le quasi 300 regioni vinicole di tutto il mondo. Circa 500 eventi – tra cui numerose degustazioni, seminari e presentazioni – avranno luogo direttamente presso gli stand degli espositori ed in entrambi i forum della ProWein. Un viaggio tra le manifestazioni che trattano determinati temi, attraverso le degustazioni guidate di ogni espositore, mostra per esempio il vasto know-how che verrà trasmesso in fiera. I punti forti della manifestazione riguarderanno i temi Champagner & Prickelndes, (Champagne & Spumanti), Craft Spirituosen & Craft Bier, (Bevande alcoliche artigianali e birre artigianali), Bio & Biodynamie, (Prodotti biologici e biodinamici), Reife & Potenzial, (Invecchiamento e potenzialità), combinazione di cibi con il vino ed anche i temi di marketing e di logistica per il commercio. Per un’ottima preparazione alla fiera, l’intero programma si trova in PDF all’indirizzo: www.prowein.de oppure sarà disponibile alla ProWein come opuscolo cartaceo.

I forum della ProWein, da anni molto frequentati, mostrano quanto siano importanti in questa fiera, gli eventi informativi, per il pubblico specializzato. Secondo Marius Berlemann, Global Head Wine & Spirits e Direttore della ProWein, essi sono nati affinché gli espositori possano presentare diversi temi ad un numero sempre maggiore di visitatori. Anche nel 2018 avranno luogo nuovamente numerosi eventi, nei fori dei padiglioni 10 e 13.

Una panoramica a 360° sulle tendenze vinicole internazionali verrà fornita alla ProWein dai ricercatori di tendenze Stuart Pigott e Paula Sidore, durante le loro degustazioni guidate. La domenica ed il lunedì essi riferiranno nell’ “Ora delle Tendenze”, (rispettivamente dalle 18.00 alle 19.00, nel forum della ProWein del Padiglione 10) sui nuovi stili del vino, sul successo dei vini naturali, sulla viticoltura nel Nuovo Nord, sulla regionalità nel gusto e nello stile così come sulla nuova nazione vinicola, la Cina, che si trova di fronte ad un punto di svolta.

Champagne & Spumanti – per momenti di festa
Unica nel suo genere alla più grande fiera del vino del mondo è la Champagne Lounge con 40 tradizionali case di champagne ed oltre 150 marchi. E se poi si degusterà lo Champagne come quello offerto da Champagne Vollereaux, invecchiato nel profondo dell’Oceano Atlantico, si constaterà che si tratta non solo di uno champagne famoso in tutto il mondo ma anche di uno champagne straordinario. Degustazioni guidate di champagne si terranno anche presso Falstaff, Vinum e Meininger Verlag. Presso lo stand Sud de France Développement verrà degustato lo spumante frizzante di Limoux. In contrasto con le conoscenze sulla produzione secolare dello Champagne e dello spumante, il Comitato dello Champagne “Comité de Champagne” presenterà, nella sua conferenza stampa annuale, tenuta in fiera, gli ultimi sviluppi, (Domenica, 19.03.2018, ore 12.00 nel forum della ProWein del padiglione 10).

Spumanti di qualità di viticoltori tedeschi con o senza 36 mesi di stoccaggio così anche i Pet Nats “natürlich prickelnd” (vini spumanti imbottigliati già durante la fermentazione), li troveremo nelle manifestazioni dei vini di Frankenwein-Frankenland, (Vini della Franconia), di Rheinhessenwein (Vini della regione Rheinessen), del Deutsches Weininstitut (DWI) (dell’Istituto Tedesco del Vino), nonché in quelle di Falstaff e Vinum.

Nello stand Vinum, gli italiani punteranno allo spumante del Lago di Garda e nel Consorzio per la Tutela del Franciacorta, si punterà sui vari tipi di Franciacorta come migliore spumante italiano. La DE.S.A. – Associazione Tedesca dei Sommelier, lascerà aperto nelle sue degustazioni il tema Italia e offrirà alla conclusione della prima giornata della fiera, vini spumanti tradizionali con fermentazione in bottiglia, di viticoltori italiani assieme a specialità italiane, ostriche e caviale.

Presso la Meininger Verlag verranno fornite conoscenze interessanti sul Cava spagnolo, allo stand di Österreich Wein Marketing si offrirà per la degustazione Sekt g. U. – “Spumante g.U.” mentre Demeter e. V. presenterà i migliori vini spumanti biodinamici provenienti dalla Germania e dalla Francia. E coloro a cui piace frizzante e spumeggiante, potranno gettare uno sguardo allo stand di IBRAVIN, vini del Brasile, e scoprire gli spumanti brasiliani.

Bevande alcoliche artigianali & birre artigianali sono di gran moda.
Al tema di tendenza tanto richiesto delle bevande alcoliche artigianali è dedicata la nuova mostra speciale “same but different” nel Padiglione 7.0. Oltre 70 espositori presenteranno i loro prodotti come le birre artigianali, bevande alcoliche artigianali e sidri. Meininger Verlag presenterà nel suo stand, con degustazioni guidate, le più importanti varietà di birre artigianali. Nell’area di “same but different” – le singolari bevande di tendenza invitano al Clubbing Night con elettrizzanti beats e con gli esperti del settore vinicolo, mentre nello stand di Romanian Wine Promotion Association verrà offerta, oltre ad una zona per birra artigianale anche un gioco promozionale.

Coloro i quali desidereranno conoscere il gusto dei Drinks Hygge, secondo lo stile di vita scandinavo, dovranno dare un’occhiata nella Fizzz Lounge della Meininger Verlag. Wine & Spirit Education Trust (WSET) fornirà nel suo stand, spunti di riflessione sull’equilibrio di un cocktail. Mentre nella distilleria Sasse Korn non ci si concentrerà solo sull’acquavite, bensì anche sulle tendenze per un buon aperitivo. L’Agricultural Marketing Centre-AMC, nel Forum della ProWein del Padiglione 10, provvederà a fornire aggiornamenti in fatto di distillati di frutta Pálinka, l’acqua ungherese della vita.

“Ecologico” è e rimane di moda.

“Ecologico” non è solo una tendenza in Germania, anche all’estero molti produttori ed associazioni di vini di prim’ordine si occupano da molto tempo di questo argomento. Ad esempio, visti gli sviluppi del mercato, presso lo stand Demeter si dibatterà, sul tema: “Vino biologico un prodotto per élite o per la grande massa”. Per le persone interessate al mercato del vino biologico, l’Ecovin Bundesverband Ökologischer Weinbau e.V potrà offrire fatti interessanti sull’argomento. Presso Bioland LV Rheinland-Pfalz ci si chiederà se la viticoltura biologica potrà offrire più valore aggiunto ai rivenditori specializzati di vino. Presso Falstaff, gli esperti riferiranno sul futuro del vino biologico in un contesto internazionale e Viñedos Emiliana, in qualità di fornitore spagnolo, rivelerà cosa significano 20 anni di vini biologici e biodinamici. L’Ecole du Vin di Bordeaux Conseil Interprofessionel du Vin de Bordeaux(CIVB) offrirà una panoramica del movimento biologico a Bordeaux. Ed anche allo stand di Rhône Valley Vineyards Inter Rhône Interprofessionel des Vins A.O.C (Vini a denominazione di origine controllata) sarà tenuta una degustazione guidata sui vini biologici. Wine Australia presenterà i vini biologici e biodinamici e la Meininger Verlag darà informazioni sulla loro importanza e lo sviluppo in Cile.

Nuovo arrivato Giappone: Sake e vini Koshu
Alla ProWein di quest’anno debutterà con uno stand collettivo sul tema Sake, il Giappone. Per di più: il Sake è al centro di molte degustazioni. Così i visitatori dello stand collettivo giapponese del padiglione 9, apprenderanno presso l’Ueno Gourmet GmbH e nello stand di Wine & Spirit Education Trust (WSET) molte cose su questa bevanda giapponese: per prima cosa le nozioni base sulle combinazioni alimentari, fino ai metodi tradizionali e moderni per la sua produzione. Inoltre in una degustazione moderata, della Messe Düsseldorf Giappone, i premiati vini giapponesi di Koshu, saranno al centro della manifestazione.

Invecchiamento, Potenzialità del magazzino di stoccaggio e Tempi

Le degustazioni verticali sono sempre emozionanti – in particolare quando si tratta di vere rarità. Così la DE.S.A. -Associazione Tedesca dei Sommelier offre alcuni champagne delle annate 2002 fino al 1989 della Casa Lanson, ma anche una degustazione verticale di Custoza degli anni 60, Monte del Frá ma anche scoperte di vini Lugana degli anni 50. Il Consorzio per la Tutela dei Vini Valpolicella consente una degustazione dell’Amarone della Valpolicella invecchiato Doc. Frankenwein presenta vini Silvaner giovani ed invecchiati. Con i vini Weißburgunder dell’annata 1969 e Furmint dell’annata 1971 Puklavec Family Wines catapulta indietro nel tempo, i visitatori dello stand che arrivano per una degustazione a mò di archivio. Per quale motivo alcuni vini necessitano più tempo di altri per il loro invecchiamento, sarà il tema trattato da CVRA, Comissao Vitivinicola Regional Alentejana, chiaramente sulla base di vini vecchi più di dieci anni.

Marketing, Vendita, Export, Logistica & Co
Il vino è un bene commerciale – per questo il marketing, la vendita, l’esportazione & Co svolgono un ruolo importante. Tanto più importante è ancora il know-how su tutto questo settore. Queste conoscenze vengono offerte da relatori dell’Associazione ViniPortugal – Wines of Portugal e di PAR Institut con le loro formazioni pratiche sui temi: capacità di degustazione, valutazione della qualità del vino, creazione di una carta dei vini ed il loro assortimento. Il pubblico specializzato apprenderà il valore dei punti e delle medaglie per il commercio. Il futuro del commercio specializzato del vino verrà illustrato da esperti di Wein+Markt Fachverlag Dr. Fraund nel forum della ProWein del padiglione 13. Anche le vendite del vino online assumeranno qui un ruolo importante. Come questo dovrebbe essere progettato, sarà l’argomento degli esperti di Dee-Wine/Digital.Wine. Commercio nel proprio stand. Un supporto per la pronuncia corretta, quasi uno scioglilingua, delle varietà dei vitigni autoctoni del Portogallo, verrà offerto ai visitatori dello stand CVRA, Comissao Vitivinicola Regional Alentejana. Nelle vendite internazionali giocano un ruolo importante l’osservanza delle norme legislative, le questioni di logistica, l’assicurazione della qualità nei trasporti e l’assicurazione dei trasporti nonché un marketing mirato. Albatrans S.p.A,, USA Wine West e New Zealand Winegrowers forniranno informazioni su questi argomenti.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather