Luigi Massussi è uno dei più giovani e piccoli produttori della Franciacorta; sta in una delle aziende più a settentrione della denominazione e in una delle poche che ha i vigneti a circa 400 metri sul livello del mare, sui fianchi delle colline che dominano il Lago d’Iseo, il quale – ovviamente – influenza il microclima della tenuta. La passione della famiglia Massussi per la viticoltura risale però alla seconda metà XIX secolo, quando già il trisavolo omonimo  produceva vino rosso. I vigneti utilizzati coprono circa la superfice di solo un ettaro, piantato già  nei primi anni 80 dando inizio alle prime sperimentazioni sul metodo classico che hanno portato alle prime 500 bottiglie di bollicine nel 1985. L’azienda attualmente si sta ingrandendo con altri impianti per portare la produzione a 15.000 bottiglie annue (in conversione al Biologico).  Questa Cuvée del Lago Rosè è un blend di Pinot Nero 70%, Chardonnay 15% e Pinot Bianco 15%
Lo Chardonnay della cuvée è del millesimo 2010 ed è stato affinato in barrique. Rifermentazione per 36 mesi, dopo di che il remuage è stato eseguito manualmente sulle pupitre.
Colore rosa tenue. Le prime impressioni al naso raccontano di frutti di bosco, ribes e fragola selvatica. Presenti anche note più erbacee e balsamiche. I profumi sono netti, potenti, molto fini e davvero ben delineati. Il palato conferma le ottime impressioni dell’olfatto. Ampio, di bella struttura, tornano note fruttate supportate da una bella spalla acida, note minerali spiccate ed un finale dove torna la frutta rossa e note più balsamiche. Molto elegante ed equilibrato. Ottimo il perlage e la persistenza. Molto appagante. Un vino prezioso, di altissima qualità, da avere in cantina.

Facebooktwitterlinkedininstagramflickrfoursquaremail