Seconda edizione del Ruinart Sommelier Challenge Italian Edition che, dopo il successo dello scorso anno a Verona, ha visto sfidarsi, in due master class distinte, una sessantina tra i top Sommelier e appassionati e collezionisti di tutta Italia in un’avvincente degustazione alla cieca sotto gli occhi attenti dello Chef de Caves Frédéric Panaïotis e altri due giudici di prestigio, Andrea Grignaffini noto giornalista enogastronomico e Sergio Frasca del Pantaleo di Roma, vincitore del Ruinart Sommelier Challenge 2017.
“Il Ruinart Challenge e’ stato un punto di vista privilegiato per osservare meglio un movimento che va dagli esperti ai wine lovers che e’ sempre in crescita sia a livello di numeri che di esperienza e questo grazie e sopratutto ad iniziative come questa” Sergio Frasca, giudice Ruinart Sommelier Challenge 2018.  Il vincitore della sessione Sommelier 2018 è Francesco Mastrogiacomo, sommelier del ristorante Sadler di Milano, che si è aggiudicato un premio di 1000 euro, una magnum di Ruinart Blanc de Blancs, ed un approfondito educational trip di 4 giorni a fine giugno in Champagne con visite alle vigne, degustazioni straordinarie ed esperienze uniche di food pairing in Champagne e a Parigi.
Il Ruinart Sommelier Challenge nasce dal desiderio della Maison Ruinart di promuovere l’educazione del vino e celebrarlo in tutta la sua magnificenza e le sue peculiarità cogliendo l’occasione per stringere i rapporti con la categoria dei sommelier e i grandi appassionati italiani aumentando la brand awareness.
I sommelier e gli appassionati che hanno partecipato al Ruinart Sommelier Challenge Italian  Edition 2018 hanno degustato alla cieca 4 vini Chardonnay : Ca’ del Bosco Chardonnay 2013; Felton Road Chardonnay Bannockburn 2015; Chassagne Montrachet 2014 Marc Morey e Napa Chardonnay Carneros Red Shoulder Ranch 2014 e partecipato alla master class tecnica sullo Chardonnay e le sue lavorazioni condotta dallo Chef de Caves Frédéric Panaïotis. “ La masterclass sullo Chardonnay è stata davver strepitosa e il Challenge molto interessante coniugando al meglio l’aspetto ludico/competitivo e quello nozionistico, un’ iniziativa importante per promuovere l’educazione sul vino molto apprezzata sia dai sommelier che dai collezionisti e appassionati” Andrea Grignaffini, giudice Ruinart Sommelier Challenge 2018.

Facebooktwitterlinkedininstagramflickrfoursquaremail