Pasqua Vigneti e Cantine continua a crescere sfondando la soglia dei 50 milioni € in termine di ricavi, più 4% sul 2016, mantenendo invariato il numero di bottiglie prodotte, pari a 15 milioni. I risultati reddituali positivi dello scorso anno sono confermati, con un valore a livello di EBITDA di 5 milioni € pari al 10% delle vendite, pur in assenza di contributi OCM e nonostante l’indebolimento delle valute nord americane. Il Nord America si conferma il primo mercato con 17 milioni € di volume d’affari, di cui 13 milioni € sono il valore degli USA. Il dinamismo che ha caratterizzato quest’area ora “contamina” anche la Cina, dove è stato replicato il modello di business che ha determinato il successo americano, che prevede la presenza di una controllata sul mercato. Dallo scorso anno infatti la cantina veronese controlla Pasqua Cina, con sede a Dalian, dopo l’acquisizione del 51% di Dalian Dego Biotech co. La Cina nel 2017 ha più che raddoppiato il giro di affari per circa 1 milione €.  Dal punto di vista geografico la crescita è diffusa a tutte le aree, spicca per dinamismo l’area Asiatica: UK +14,6%, Germania +13,1%, Cina +132%, Giappone +111%
Analizzando le performance dei vini rossi Dop (fermi fino a 15°) nel 2017 si evidenziano le ottime performance dei vini rossi veneti che crescono, in particolar modo in Cina e in USA, di più di altre regioni, quali Piemonte, Toscana, Bordeaux e Borgogna. Anche per Pasqua l’area dell’Asia e dell’Oceania (che valgono insieme quasi 4 mln €) si contraddistingue per dinamismo e a livello globale si registrano risultati positivi per i vini rossi della Valpolicella, in particolar modo gli amaroni.
Il mercato domestico migliora le sue performance (+5%), pesando il 10,8% del fatturato totale. In Italia prosegue la strategia di medio periodo che punta, più che ad aumentare i volumi, a potenziare la distribuzione, anche attraverso la selezione di partner di alta qualità nel canale tradizionale.  Confermando il trend positivo dell’anno precedente, i primi due mesi del 2018 hanno registrano un incremento di fatturato del 3,9%.
“Abbiamo intrapreso un percorso di costante crescita – ha commentato il Presidente Umberto Pasqua – sostenuto dai nostri continui investimenti in qualità. Proseguiremo questo percorso attraverso lo sviluppo organico di tutte le aree geografiche, con un focus particolare sul mercato domestico e Far East, sollecitando il dinamismo che li ha caratterizzati già lo scorso anno e che continueremo a consolidare.”
“Nel 2017 abbiamo ricevuto ottimi riscontri dal mercato e dagli esperti – ha concluso l’Amministratore Delegato Riccardo Pasqua – I protagonisti della nostra crescita sono i nostri rossi più tradizionali, il cui incremento è a doppia cifra. La nostra visione di eccellenza, coniugata al nostro impegno nello studiare i trend e le aspettative del consumatore, continuerà a caratterizzare i nostri progetti. La prossimità al mercato, grazie alla presenza di nostre dirette controllate nelle diverse aree geografiche, potenzierà ulteriormente la nostra capacità di decodificare gli stili di consumo e interpretarli con progetti vincenti.”

Facebooktwitterlinkedininstagramflickrfoursquaremail