Il Baglio di Cristo di Campobello è un’azienda che si estende su 50 ettari nell’agrigentino, 30 dei quali sono a vigneto, di altezza inferiore ai 300 m/slm. Qui il terreno è profondo, di calcare misto a gesso. Il Nero d’Avola in questione nasce in contrada Musta a Campobello di Licata, da vigneti ancora giovani (piantati nel 2000 da una selezione presistente in azienda) e con una resa limitata a 80 quintali all’ettaro. Nel bicchiere esprime profumi di frutta rossa matura, more e ciliegie, conn accenni di erbe aromatiche di campo, che ritroviamo al primo sorso insieme a sentori di liquirizia e tabacco. Finale piacevolmente balsamico. (e.t.)

Facebooktwitterlinkedininstagramflickrfoursquaremail