La migliore pizzeria d’Italia? Non si affaccia sul Golfo di Napoli, ma sulle Tofane. Ma solo per due sere: il 17 e il 18 agosto Franco Pepe sarà al Cristallo, a Luxury Collection Resort & Spa, Cortina d’Ampezzo per proporre le ricette che gli hanno valso, per il secondo anno consecutivo, il podio assoluto di 50 Top Pizza. La prima guida on line interamente dedicata alle pizzerie del Bel Paese ha eletto la sua “Pepe in Grani”, a Caiazzo, nel casertano, migliore pizzeria italiana. E di conseguenza, in un certo qual senso, del mondo. A sancirlo, il giornalista enogastronomico Luciano Pignataro, Albert Sapere e Barbara Guerra, curatori delle Strade della Mozzarella, su indicazione di “100 ispettori”, esperti del settore che hanno sperimentato in anonimato i locali.
Il Cristallo Resort & Spa aveva avviato una collaborazione con Franco Pepe già nel gennaio del 2017: un percorso che prosegue quest’estate con due serate ne La Veranda, uno dei ristoranti del 5 stelle, di fronte a una magnifica vista sulle vette ampezzane.
A La Veranda Franco Pepe proporrà una carta degustazione: provenendo dal settore dell’alimentazione sportiva, Pepe ha posto l’uomo e il suo benessere al centro del suo progetto, realizzando un menù di circa 9 pizze in collaborazione con la sua nutrizionista di fiducia, la dottoressa Petrazzuoli. Il suo ideale? Bilanciare l’apporto di gusto e nutrimento, anche grazie alle erbe spontanee.
A Cortina Pepe proporrà un viaggio ricco di ispirazione, con le rivisitazioni dei grandi classici della tradizione e le pizze che maggiormente lo rappresentano, come una firma, dalla “Margherita Sbagliata” per arrivare alla “Pinsa Conciata”, una sua reinterpretazione di un’antica pizza del ‘500.  Franco Pepe realizza capolavori a partire da pochi semplici “colori primari”, acqua, farina, lievito, a cui aggiunge ingredienti genuini e freschi. Si sentono il profumo delle olive caiazzane, dell’albicocca del Vesuvio, dei migliori Igp e Dop italiani (mortadella, mozzarella di bufala campana, grana padano invecchiato, aceto di Modena), di basilico viola, menta fresca, sedano cotto in ghiaccio. Pepe utilizza i migliori prodotti del territorio, arrivando anche a riscoprire antiche sementi custodite da generazioni di contadini: ecco perché è stato invitato a partecipare al tavolo per la costituzione della Carta sul futuro dell’Alimentazione durante Expo 2015.
Il suo segreto è nelle miscele – le farine sapientemente dosate secondo la stagione, l’umidità, la quantità di glutine, le caratteristiche ambientali, l’abbinamento con i prodotti – e nella lievitazione naturale e a temperatura ambiente, a braccia, nella madia di legno. Il tatto e la sensibilità dettano i tempi di lavorazione, i gesti sono collaudati, senza esitazioni. Un’arte che metterà al servizio degli ospiti del Cristallo Resort & Spa.

Facebooktwitterlinkedininstagramflickrfoursquaremail