1.000 chilogrammi di pizzoccheri possono bastare? Per tutti gli appassionati della più famosa specialità valtellinese, imperdibile appuntamento domenica 2 settembre con la “Pizzoccherata più lunga d’Italia”: per l’occasione il centro storico di Bormio – in particolare Piazza del Kuerc, via Roma, via Dante e Via De Simoni – ospiteranno una fenomenale tavolata ad anello lunga circa 1.000 metri e capace di ospitare 3.240 persone. Si incomincerà alle 13.00, con i cento rintocchi della Bajona (o Torre delle Ore) a dare il via libera al servizio dei pizzoccheri: circa 1.000 kg, conditi come tradizione vuole da abbondante burro fuso e formaggio Casera dop. A seguire, un piatto di salumi e formaggi, la torta saracena e, per concludere, un amaro locale. A far da contorno all’epica tavolata, a partire dalle 10.30, ci saranno lezioni di cucina (a cura di chef valtellinesi), oltre a momenti di animazione per i più piccoli, e infine tanta musica dal vivo e danze popolari.
Ecco qui riassunti i numeri della manifestazione:
Ristoranti coinvolti: 26
Posti a tavola: 3.240
Kg di Pizzoccheri: 1.000
Metri di tavolata: 1.000
Staff: 250
Vuoi immergerti a 360° in uno degli eventi più belli dell’estate bormina? Guarda il video: https://www.youtube.com/watch?v=-CncniJpUEg
A questo link invece la ricetta dei pizzoccheri tradizionali, come vuole l’Accademia del Pizzocchero di Teglio: http://www.bormio.eu/2015/10/ricetta-pizzoccheri/
Per info e prevendita: https://www.bormio.eu/pizzoccherata/
Costo partecipazione: € 18,00
I biglietti sono acquistabili online sul sito bormio.eu, presso la Pro Loco di Bormio e nei ristoranti aderenti

Facebooktwitterlinkedininstagramflickrfoursquaremail