Genagricola, holding agroalimentare di Generali Italia e maggior azienda agricola italiana con i suoi 15.000 ettari coltivati, da tempo ha adottato un modello gestionale attento ad alcuni valori sensibili sia per il mondo dell’agricoltura, sia per il contesto sociale attuale. I driver del modello e i valori strategici si possono declinare come: Sostenibilità, Sicurezza (sul lavoro) e Sociale.
Per ciò che concerne l’attenzione agli aspetti sociali della propria attività, Genagricola ritiene che l’attività economica – e quella agricola in particolare – debbano tenere conto del contesto sociale in cui si instaurano in particolar modo mettendo le proprie esperienze al servizio di chi ha l’esigenza di trovare una dimensione attiva all’interno del mondo del lavoro. Dopo l’esperienza al fianco di San Patrignano, Genagricola sceglie oggi come partner la Cooperativa Agricola Capodarco – situata nel Lazio – per lanciare un nuovo progetto di collaborazione volto all’inserimento nel mondo del lavoro di soggetti svantaggiati.
Agricoltura Capodarco è una Cooperativa Sociale orientata alla promozione di una economia sociale, sostenibile e solidale che si concretizza attraverso la strada dell’Agricoltura Sociale, che fonda le proprie basi sulle ricchezze del territorio per costruire comunità accoglienti e solidali. Fondata da Don Franco Monterubbianesi oltre 50 anni fa, la Cooperativa Capodarco ha aiutato centinaia di persone con difficoltà di integrazione offrendo loro, attraverso il lavoro, la possibilità di fuggire una condizione di isolamento ed emarginazione.
Le due società hanno deciso di collaborare stipulando un accordo pluriennale che preveda il supporto da parte di Genagricola all’attività vitivinicola della Cooperativa. L’accordo prevede che Genagricola metta a disposizione di Capodarco una superficie a vigneto di 3 ettari all’interno della propria Azienda Presciano (nel Lazio), dalla conduzione della quale Capodarco ricaverà le uve per produrre uno dei suoi vini. Ancora, alcuni dei lavoratori della cooperativa verranno formati all’interno di alcune aziende vitivinicole di Genagricola, per acquisire competenze tecniche relative agli aspetti produttivi di vini di pregio. Infine, la collaborazione comprenderà anche una consulenza rispetto a soluzioni tecniche/tecnologiche relative alla produzione vitivinicola.
“La collaborazione con Agricoltura Capodarco permette a Genagricola di operare con un interlocutore autorevole ed esperto nell’affrontare il delicato tema dell’inserimento sociale di persone con uno svantaggio sociale e di rendere efficace fin da subito l’impegno dell’Azienda a favore di chi – per vari motivi – si trova in una posizione di disagio e di emarginazione.” – commenta Giancarlo Fancel, Presidente di Genagricola – “Oltre al valore legato all’occupazione, siamo convinti che l’attività agricola sia particolarmente formativa e gratificante e permetta alle persone di operare secondo ritmi naturali ma categorici, in funzione delle esigenze produttive e delle condizioni ambientali: un’opportunità di entrare in contatto con una dimensione non solo occupazionale, ma anche naturale e esperienziale di grande valore formativo.”

Facebooktwitterlinkedininstagramflickrfoursquaremail