Château Sungod è una delle etichette del colosso di stato cinese, Greatwall, cantina presente in quattro regioni vinicole – Hebei, Shandong, Ningxia e Xinjiang – dell’ex Impero Celeste. Produce vini per il mercato interno ed internazionale (sono stati il vino ufficiale del G20 e della visita ufficiale di Doanld Trump a Pechino) e vanta collaborazioni di peso, come Michel Rolland.
Lo Château è ad un’altitudine di 480-495 metri, in una zona semi-arida e fresca di media temperatura, dal clima monsonico continentale. Il suolo – sabbioso e con ghiaia – vanta riserve fossili, risalenti a due milioni di anni fa; il microclima registra luce solare adeguata, grande sbalzo termico fra giorno e notte, con piogge di 370 mm rendono che quest’area molto adatta alla coltivazione delle uve da vino. Il vigneto risale al 1979 e le viti di Chardonnay hanno quarant’anni.
E’ il primo vino in competizione al Challenge. Non a caso la Cina sarà la Nazione Ospite del Concorso con la partecipazione della giornalista Jin Quiaoli e di una delegazione ufficiale del Governo e di Welcome Chinese, la struttura che certifica le organizzazioni turistiche internazionali più attente verso il pubblico cinese.

Facebooktwitterlinkedininstagramflickrfoursquaremail