E’ già conto-alla-rovescia per l’undicesima edizione del Challenge Euposia che già vede iscrizioni illustri: per la prima volta, in competizione ci sarà Gancia, ovvero il primo metodo classico realizzato in Italia da Carlo Gancia che, nel 1848,a ventun anni si trasferì a Reims dove trascorse alcuni anni, impegnato nell’apprendimento delle tecniche di lavorazione dello champagne, per poi tornare in Italia nel 1850. Lo stesso anno Carlo Gancia, con il fratello Edoardo, fondò a Chivasso la “Fratelli Gancia”.
Sfruttando e rielaborando le nozioni apprese in Francia e applicandole alle uve moscato tipiche della sua zona, Gancia creò, nel 1865, un nuovo tipo di champagne, che chiamò Spumante Italiano.
Carlo divenne così il depositario e l’autore delle regole ufficiali del primo Metodo Classico italiano, le stesse seguite ancora oggi.  Gancia sarà in gara con due Altalanga DOCG, le Cuvée 36 mesi Brut e Pas dosé.

Facebooktwitterlinkedininstagramflickrfoursquaremail