La Sardegna vanta un eccezionale patrimonio culturale e, in questo, l’evoluzione e l’affermazione della sua tradizione gastronomica possono rappresentare un volano di prim’ordine verso un nuovo modello di sviluppo per l’intera Regione, capace di creare occupazione e ricchezza nel totale rispetto del territorio, della sua identità e della massima sostenibilità.
Forte di questa convinzione Cantina Mesa – l’iconica azienda vinicola fondata da Gavino Sanna nel Sulcis Iglesiente, oggi parte di Santa Margherita Gruppo Vinicolo – ha deciso di incoraggiare i giovani chef e ristoratori sardi determinati a sviluppare le proprie competenze ed il proprio impegno nel settore, attraverso un concorso che permetterà al migliore di loro di frequentare un master di formazione all’Accademia Niko Romito del valore di 5.000 Euro. A guidare la Giuria chiamata ad assegnare il “Premio Mesa” sarà Gavino Sanna, fondatore di Cantina Mesa.
Possono partecipare al bando per il “Premio Mesa” giovani chef e ristoratori di età compresa tra i 20 e i 35 anni, attivi in Sardegna. Una prima selezione individuerà tra le candidature regolarmente pervenute i tre migliori profili, che saranno chiamati in un secondo momento a “sfidarsi” in una prova pratica: la creazione di un piatto rappresentativo della loro idea di cucina regionale. Il vincitore avrà saputo distinguersi per originalità, piacevolezza, rappresentatività territoriale e armonia nell’abbinamento con uno dei vini di Cantina Mesa. Una sfida senza dubbio interessante considerando la varietà di prodotti regionali e la ricchezza della tradizione gastronomica sarda.
Le candidature per il “Premio Mesa” dovranno pervenire in formato digitale, compilando il modulo online disponibile al link www.premiomesa.cantinamesa.com a partire dal prossimo 31 luglio sino al 30 settembre, termine di chiusura del bando. La Giuria selezionerà quindi i tre candidati finalisti entro la fine del mese di ottobre; la prova pratica avrà luogo nel corso del mese di novembre. La proclamazione ufficiale del vincitore è attesa a dicembre 2019.

Facebooktwitterlinkedininstagramflickrfoursquaremail