Ventidue come le parcelle di Chardonnay scelte dall’enologo Luigi Bersini in ventidue cru di Castello Bonomi, selezionati per altitudine, morfologia del territorio, età del vigneto ed esposizione al sole: il nuovo Franciacorta DOCG della famiglia Paladin nasce così, in modo da rappresentare la complessità e la ricchezza delle bollicine lombarde.

La suddivisione dei vigneti in piccoli “cru” permette inoltre, un monitoraggio efficace delle vigne. Tutte le lavorazioni effettuate sono calibrate a seconda delle necessità di ogni singolo appezzamento e poiché i vini che ne derivano hanno caratteristiche diverse tra loro, la filosofia produttiva dell’azienda mira ad esaltare le singole caratteristiche di ciascuno.
La vinificazione dei 22 cru è effettuata singolarmente, al fine di creare condizioni ottimali per ogni singola partita. La fermentazione avviene a freddo e successivamente i vini rimangono sulle fecce in costante monitoraggio. A questa fase segue l’assemblaggio delle diverse partite, il tiraggio e la rifermentazione in bottiglia
Al naso frutta, ananas, pesca e albicocca alle quali si uniscono i profumi di mela, fiori d’acacia e frutta secca. Fresco al palato, coerente con l’olfatto, al contempo ampio e di grande bevibilità.

Facebooktwitterlinkedininstagramflickrfoursquaremail