Il gruppo ha dichiarato in una nota rilasciata questa mattina (13 marzo): «L’UGCB e i suoi membri hanno deciso di sospendere la settimana En Primeurs 2019. Per il momento, ci impegneremo tutti ad attuare le raccomandazioni formulate dalle autorità per far fronte alla situazione e ci prenderemo cura dei nostri cari in uno spirito di solidarietà. I nostri team stanno attualmente lavorando alla ricerca di soluzioni che ci consentano di assaporare l’annata 2019 in un altro momento. Ne forniremo i dettagli non appena il contesto lo riterrà opportuno.

“Per il momento, tutti noi – sia individualmente che collettivamente – ci impegneremo ad attuare le raccomandazioni formulate dalle autorità per far fronte alla situazione e prenderci cura dei nostri cari in uno spirito di solidarietà.

“Vorremmo ringraziare tutti i professionisti del settore – négociants, buyer, giornalisti e appassionati di vino – che, anche quest’anno, avevano in programma di partecipare a questo evento. Siamo sicuri che, data la situazione attuale, tutti capiranno e saranno d’accordo con la nostra decisione.

“Vorremmo anche ringraziare tutti i team che hanno dedicato i loro sforzi per pianificare questo evento negli ultimi mesi. Questa sospensione è una soluzione adattata a un contesto eccezionale. Speriamo di poterci vedere molto presto per assaggiare l’annata 2019».

L’UGCB aveva dichiarato all’inizio di questo mese che le degustazioni erano ancora in calendario i come previsto, ma l’emergenza Covid-19 si è sviluppata in una pandemia così la situazione è cambiata anche in Francia

Facebooktwitterlinkedininstagramflickrfoursquaremail