Il Consorzio Conegliano Valdobbiadene Prosecco si è chiesto se i consumi torneranno a essere quelli precedenti alla pandemia globale e un’indagine SWG ha provato a rispondere.

Il 41% degli italiani dichiara che non tornerà a consumare come prima della pandemia e comunque anche chi consumerà come prima lo farà in modo diverso.

l 79% dichiara che viaggerà maggiormente all’interno della propria regione, il 76% tornerà in pizzeria e al ristorante mentre saranno penalizzati eventi di massa e grandi ritrovi anche commerciali come le fiere. Anche se è difficile ad oggi fare pronostici sulle tempistiche e sulle modalità di uscita dalla crisi, possiamo individuare alcuni segnali che indirizzano le intenzioni e gli atteggiamenti verso i futuri comportamenti dei consumatori.

Il 51% degli italiani si manifesta interessato a visitare il territorio del Conegliano Valdobbiadene nel prossimo futuro.

Ben l’81% dichiara inoltre di considerare il Riconoscimento Unesco quale ulteriore attestazione di qualità del prodotto. Infine, il 68% dichiara di essere interessato a pranzi, degustazioni e aperitivi in vigna (68%), attività all’aperto e immersi nella natura, particolarmente ambiti in tempo di lockdown. Ulteriore elemento di interesse, è la domanda su un eventuale interesse per un futuro e-commerce per il Prosecco Superiore, alla quale 1/3 degli intervistati (consumatori della DOCG) si è detto molto e abbastanza interessato.

Facebooktwitterlinkedininstagramflickrfoursquaremail