(di Silvia Allegri). Sono i vini prodotti dalle cantine di Ala, zona particolarmente vocata alla coltivazione di molteplici varietà d’uva, i protagonisti di Bacco Barocco, che si presenta in questo weekend, dal 22 al 24 aprile 2022, nella sua prima edizione, animando il centro storico di Ala. Un nome, Bacco Barocco, nato dalla commistione tra le due principali manifestazioni di Ala: Ala città di velluto e Natale nei Palazzi Barocchi.


I tre giorni di festa, che vogliono far conoscere ai visitatori le potenzialità del territorio alense con le sue bellezze, sono organizzati dalla Pro Loco Ala in collaborazione con Euposia Billy wine club, con la direzione artistica di Lorenzo Zanghielli e grazie al contributo di Comune di Ala, Cassa Rurale Vallagarina e Kineo. “Siamo il secondo territorio vitato più esteso della provincia di Trento e abbiamo ben 11 cantine, che sono davvero tante per un’area relativamente limitata”, ha commentato il sindaco di Ala Claudio Soini alla conferenza stampa dì presentazione. “Il paesaggio dei vigneti è bellissimo ed è sempre di più occasione di cultura e turismo. Anche questa manifestazione crea un connubio interessante tra cultura, storia, arte e spettacolo all’interno di un centro storico di rara bellezza”.

A fare da palcoscenico è quindi il cuore della città, con la sua atmosfera barocca e gli eleganti palazzi signorili. A cominciare da Palazzo Taddei, nel Seicento sede di un’attività di fabbricazione del velluto e dove verrà allestito uno show-room per le undici cantine alensi e altre due cantine ospiti, che potranno esporre e far degustare i propri pregiatissimi vini. A Palazzo Pizzini sarà presentata la mostra del pittore Debiasi Giuseppe, che creerà un percorso abbinando i suoi quadri alle bottiglie di vino mentre l’esposizione dell’artista Michele Tale “Lessinia, l’altopiano dei silenzi” racconterà il paesaggio attraverso tele di grandi dimensioni.


Assolutamente da non perdere è lo spettacolo itinerante nei Palazzi Barocchi dal titolo Profumo di vino, notturno con sfondo Ala, che vuole portare lo spettatore a conoscere Ala attraverso i suoi palazzi e i suoi personaggi misteriosi rievocando la vigilia dell’arrivo del giovane Mozart ad Ala. Lo spettacolo, guidato da un narratore, condurrà gli spettatori in una storia di potere ed emozioni forti e sarà accompagnato da una degustazione di vini.

Completano il programma lo spettacolo teatrale FAME a cura di Evoè!Teatro (22 aprile), l’Ensemble strumentale della Società Filarmonica di Ala (23 aprile) e alcuni incontri culturali dedicati al mondo del vino (24 aprile).

Il programma completo dell’evento è disponibile al seguente link Programma

Facebooktwitterlinkedininstagramflickrfoursquaremail